Gratis
Risorse gratis e servizi gratuiti
Altre lingue
Inglese Spagnolo Francese Tedesco
Tutti i canali Extra Giochi Utilità Meteo

Come creare una password sicura e memorizzabile

Le password e i PIN fanno ormai parte della nostra vita e, anche se molti di noi ne farebbero volentieri a meno, dobbiamo riconoscere che esse proteggono i nostri dati e il nostro denaro da eserciti di malintenzionati. Gli esperti di sicurezza raccomandano di scegliere sempre password con due caratteristiche: lunghe e robuste. Sul significato del primo termine basta dire che la password dovrebbe almeno 8 caratteri. Ma che cosa significa "password robusta"? Vuol dire essenzialmente "difficile da ricostruire", "non banale".
Tanto per intenderci, un PIN del tipo 12345 o 88888 non verrebbe mai rilasciato da una banca. Espone infatti a grossi rischi anche usare il proprio nome o cognome, così come quelli dei familiari, stesso discorso per propria data di nascita. Ma neppure un nome comune come ALBERTO o MAMMA rappresenta una password sicura, perché qualsiasi parola di senso compiuto è inclusa nei tradizionali dizionari, il cui lemmario è il primo a essere incluso nei programmi con cui gli hacker che scandagliano milioni di possibilità di combinazioni tra le lettere.

Password Sicura
Una password robusta, cioè "buona", dovrebbe essere costituita da un mix di lettere, numeri e caratteri speciali (come * # @ $ ? !), ad esempio una del tipo bTx2K#r6st. Ovviamente sempre che il servizio in questione consenta l'utilizzo dei caratteri speciali.
In caso contrario ci limiteremo a una password alfanumerica, come n25s67op23.

Creare la password non è difficile, ma come si fa a memorizzarla? Annotarla da qualche parte non è né saggio né comodo. Un trucco consigliato da molti è quello di inventare quelle che in inglese si chiamano passphrases, ovvero password che siano "acronimi" di frasi di facile memorizzazione, ovvero password che derivino dalle iniziali delle parole che costituiscono una frase - possibilmente una in cui alcuni caratteri siano sostituibili con numeri.


Per esempio chf30pf31, che corrisponde alla frase "chi ha fatto trenta può fare trentuno", è una password lunga, ma facile da ricordare. Un altro esempio potrebbe essere la sequenza apparentemente criptica 30ghnc469 che sta per "trenta giorni ha novembre con aprile giugno e settembre", dove i numeri 4, 6 e 9 sostituiscono i nomi dei mesi.

Il principio dovrebbe essere chiaro, ma richiede un'ulteriore precisazione. Almeno per quanto riguarda la lingua inglese, gli hacker sono già così progrediti da avere inventato programmi che convertono le sequenze fisse di parole (come quelle dei proverbi oppure gli incipit delle canzoni) in "passphrases". Questo significa che, se una frase potenzialmente produce molti risultati su Google perché è un'espressione "fissa" e "cristallizzata" in una lingua, è meglio non sceglierla.
Per inventare le vostre password attingete perciò al vostro lessico familiare, a espressioni dialettali, insomma a frasi che utilizzate solo voi e pochi altri.

Ulteriori approfondimenti sono consultabili sul canale Software per la gestione delle password o sulla sezione sicurezza del blog SoloDownload.

Autore: Daniele Grattieri
Aggiornato il 29 maggio 2012

» > > > Come creare una password sicura e memorizzabile



SEGUICI


NEWSLETTER
Unisciti agli oltre 100.000 utenti che già ricevono tutte le novità gratis via e-mail
 Gratis.it
 Free Stuff (versione internazionale)
Il tuo e-mail:
EXTRA.GRATIS.IT
TECNOLOGIA
FINANZA
CONSIGLI UTILI
ATTUALITÀ


Copyright © 1997-2016 Teknosurf.it Srl. All rights reserved. P.IVA 01264890052
Gratis.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009
Chi siamo - Disclaimer - Pubblicità - Privacy Policy - Segnala - Contatti